COMPRO E SCAMBIO
telatnoga2@yahoo.com
TORNA ALLA HOMEPAGE
Alla fine del 1944 Zara fu occupata dai partigiani di Tito e successivamente annessa alla Jugoslavia socialista nel settembre 1947 a seguito del Trattato di Parigi fra
l’ Italia e le potenze alleate.
A causa dei pesantissimi bombardamenti, l’ 85% egli edifici fu distrutto o pesantemente danneggiato, e la stessa sorte tocco’ a tutte le manifatture tabacchi
esistenti nella citta’.
Nel 1945 il regime jugoslavo confisco’ quanto restava dell’ industria zaratina del tabacco: mentre la Manifattura Zaratina Sigarette e l’ Industria Tabacchi Pavlidis
furono definitivamente chiuse, la Manifattura Tabacchi Orientali fu nazionalizzata e ridenominata „Tvornica Duhana Zadar”.
A causa della penuria di materiali, la neonata „Tvornica Duhana Zadar” provvide inizialmente a riciclare alcune vecchie confezioni di sigarette della Manifattura
Tabacchi Orientali a cui veniva applicata un’etichetta in serbo-croato recante la nuova marca.


KALNIK
astuccio da 20 sigarette
, prodotto riciclando un astuccio di
„Serenissima”